ARTE: WSJ, ‘BATTAGLIA DI ANGHIARI’ TRA LE 7 MERAVIGLIE PERDUTE

(AGI) - Roma, 17 nov. - La ‘Battaglia di Anghiari’ di Leonardo da Vinci e’ stata inserita dal Wall Street Journal tra le “sette meraviglie perdute del mondo”.
Nell’inserto settimanale del quotidiano di Rupert Murdoch l’affresco leonardesco e’ messo accanto alle tombe di Nefertiti e Gengis Khan, la Camera d’ambra del re di Prussia Federico Guglielmo, l’aeroplano di Amelia Earhart, il Sacro Graal e il galeone spagnolo San Jose tra “i tesori scomparsi” dell’umanita’.
La Battaglia di Anghiari e’ oggi al centro di un programma di ricerca, avviato lo scorso ottobre dal ministro per i Beni e le Attivita’ Culturali Francesco Rutelli, per stabilire se l’affresco sia custodito, come sostiene il prof. Maurizio Seracini dell’Universita’ di San Diego in California, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, dietro un dipinto del Vasari.
La caccia al capolavoro leonardesco, che raffigura la battaglia combattuta ad Anghiari il 29 giugno 1440 dalle truppe fiorentine contro l’esercito dei Visconti, durera’ un anno e verra’ effettuata con sofisticate tecnologie come una macchina di analisi per attivazione neutronica.
Il Wall Street Journal passa in rassegna i protagonisti delle attivita’ di ricerca per recuperare questi tesori perduti come Maury Kravitz, sulle piste della tomba di Gengis Khan, o Norman Scott, a caccia della Camera d’ambra del re prussiano.
Tra un anno “avremo la risposta definitiva”, ha detto al quotidiano americano Seracini: dopo circa mezzo millennio - l’affresco di Leonardo risale al 1503 - il mistero della Battaglia di Anghiari sara’ finalmente risolto. (AGI)
Red/Bbb